Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Stampa

Intervista a Massimo Matteazzi

Intervista a Massimo Matteazzi, recentemente nominato Presidente della Commissione Ufficiali di Gara della Federazione Italiana Giuoco Squash.
 
Massimo Matteazzi, è nato a Camisano Vicentino il 26 aprile 1959, ed è residente a Piovene Rocchette, dove svolge la professione di impiegato.
Coniugato e padre di due figli, Alberto e Miguel, entrambi con la passione per lo squash, è dal 2003 tesserato alla Figs, nella quale è stato ed è agonista, dirigente societario e federale, arbitro e giudice di gara.
 
- Massimo, quali sono le strade da intraprendere per migliorare la categoria degli Ufficiali di Gara?
 
Innanzitutto vorrei ringraziare la Federazione per l’opportunità che mi viene data.
Quella degli Ufficiali di Gara è una categoria essenziale per lo sviluppo e la crescita del nostro sport e più in generale, di tutto il nostro movimento; diamo ufficialità agli eventi, ne “certifichiamo” il regolare svolgimento e l’applicazione delle regole e dei regolamenti.
Dobbiamo puntare a far divenire la nostra categoria di livello internazionale; per questo motivo è importante implementare la base esistente con nuove figure, allargando il numero degli Ufficiali di Gara, predisponendo un programma di affiancamento/tutoraggio per i nuovi arrivati.
La qualità dei nostri Arbitri è già buona, come testimoniano le 3 nomine che la ESF ha dato ai nostri arbitri, chiamati nei Campionati Europei a squadre di Ia e IIa divisione, in programma in Germania nel prossimo maggio, ma dobbiamo aiutare anche tutti gli altri Arbitri a crescere ed a migliorare.
 
- Chi saranno i protagonisti del rilancio della categoria?
 
Sarò affiancato nel progetto dagli altri componenti della Commissione Ufficiali di Gara: Marziano Santambrogio, Yuri Marangoni e Raul Colli, nonchè dal Designatore Arbitrale Roberto Vignuzzi.
 
- Come si diventa arbitro di squash?
 
Stiamo introducendo dei nuovi corsi per Arbitro; sono strutturati per fasi, teorica e pratica, che si concludono con un esame. Su questo argomento potrà essere più esaustivo Raul Colli, che è il coordinatore dei programmi di formazione e di aggiornamento degli Ufficiali di Gara. Proprio durante il recentissimo “Trofeo Italia” abbiamo fatto svolgere alcuni esami per arbitro. Voglio, quindi, complimentarmi e dare il benvenuto nella categoria a 3 nuovi Arbitri: Giulia Dal Santo, Simone Brusamolin e Natale Romanò.
 
- Un consiglio a tutti quei giocatori che durante i tornei sono chiamati ad arbitrare gli incontri…
 
Il mio consiglio è quello di conoscere bene il regolamento di gioco ed il regolamento di gara.
In molti casi i giocatori si limitano solo a quello che viene loro insegnato dagli Istruttori.
 
Ringraziamo Massimo Matteazzi per la cortesia e disponibilità.