Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Stampa

Aggiornamenti da Buenos Aires

Tartarone Buonos Aires 2018

Prosegue più che positivamente l'impegno agonistico di Cristina Tartarone nell’ambito dei Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires.

La giovane Azzurra ha già disputato tre incontri di esibizione, contro l'egiziana Jana Shina, l'ecuadoregna Maria Moya e la neozelandese Kaitlin Watts; altri incontri sono previsti, quotidianamente, con altre avversarie, fino a venerdì 12 ottobre, quando si concluderà l’esperienza argentina dello squash.

I 36 giovani "Squash Ambassador" non si sono risparmiati e numerosi sono stati e continuano ad essere gli spettatori che hanno guardato e guardano le partite sull’accattivante campo in vetro interattivo, installato proprio davanti all'ingresso del Tecnopolis Park.

Queste le parole di Cristina, che così commenta i primi giorni della sua avventura a cinque cerchi:
"E' un’esperienza molto importante, non solo per me, ma anche per tutto il movimento squascistico italiano ed internazionale.
Essere insieme agli atleti di altri sport e scendere in campo in un contesto olimpico, è qualcosa di molto emozionante e di straordinario.
Con i nostri incontri siamo riusciti ad attrarre l'attenzione del pubblico, grazie anche alla posizione del campo, situato centralmente in questo ampio complesso sportivo.
Eccellente anche l'atmosfera tra tutti noi “Squash Ambassador”; siamo tutti consapevoli che questa nostra presenza sarà di grande aiuto per lo squash nelle Olimpiadi 2024".